Logos

2 luglio 2012 § Lascia un commento

Ascolta la puntata dedicata a LogosMontag2x34

Logos Edizioni è tra le case editrice leader in Italia per l’edizione di volumi di grafica, architettura, design, fotografia, moda. La collana ILLUSTATI, di cui Lina Vergara è il direttore editoriale, esiste da un paio d’anni e propone albi per tutte le età: dai libri di favole per bambini, ai racconti illustrati per giovani adulti, ai cataloghi d’artista: una proposta che ha come obiettivo quello di portare al lettore l’illustrazione come forma d’arte e che ospita artisti italiani quali Lorenzo Mattotti, Gianlugi Toccafondo e illustratori internazionali del calibro di Ana Juan.

Uno degli obiettivi di ILLUSTRATI è quello di svincolare l’illustrazione dal solo pubblico dei bambini, come comunemente e per lo più è associata, e di aprirla ad un pubblico più ampio di adulti a cui poter raccontare “altre” storie.

ILLUSTRATI ha diverse collane. Tra queste UMOR VITREO che ha l’obiettivo di far conoscere e raccogliere il lavoro e il punto di vista di artisti contemporanei attraverso la raccolta di opere rappresentative realizzate nell’arco dell’intera carriera. Sono cataloghi di opere che appunto per immagini narrano il percorso dell’artista. Le varie collane OQO contengono titoli tutti rivolti ad un pubblico per bambini; GABBIE è la nuova collana di graphic novel; ISOL è la collana che raccoglie i libri dell’illustratrice argentina Isol che Logos porta per la prima volta in Italia; Spaccacuore raccoglie i libri illustrati caratterizzati da una visione dell’amore tragica e possessiva…

Logos ha scoperto e portato in Italia i lavori di Ana Juan che, nei mesi scorsi, a visitato il nostro paese per delle presentazioni e sessioni di booksigning. In quell’occasione l’editore e l’autrice hanno potuto costatare quanto il suo lavoro sia amato dal pubblico italiano. Infatti, nel mese di marzo 2012, la sua mostra “Snowhite’s Secret Box” alla Pinacoteca Nazionale di Bologna ha avuto un grande successo sia di pubblico che di critica.

Perché, prima di leggere, abbiamo tutti imparato a guardare…

Ecco alcune novità:

Come un piccolo olocausto di Aka B è uscito il mese scorso e ha inaugurato la nuova collana Mithra di narrativa contemporanea. L’opera ha una composizione originale e raccoglie 23 illustrazioni che accompagnano 23 brevi racconti, crudi, sintetici e molto incisivi.

Gli ultimi titoli di Ana Juan pubblicati nei mesi scorsi sono Demeter e Snowhite. Si tratta dell’interpretazione o della reinterpretazione di due classici della letteratura: Dracula di Bram Stoker e Biancaneve dei Fratelli Grimm.

In chiusura però non potevamo fare a meno di segnalarvi Illustrati La Rivista, sfogliarla crea dipendenza!

Ps: questa è l’ultima puntata della seconda stagione. La trasmissione riprenderà a fine settembre. Buone Vacanze a tutti!!!!

Annunci

STRADE – Sindacato Traduttori Editoriali

27 giugno 2012 § Lascia un commento

Ascolta la puntata dedicata al Sindacato Traduttori Editoriali Montag2x33

STRADE è un’associazione senza scopo di lucro fondata il 30 gennaio 2012, a seguito dell’esperienza maturata in otto anni di impegno sindacale come sezione tematica del Sindacato Nazionale Scrittori (SNS).

Alla base della scelta di costituire una nuova realtà sindacale ci sono il numero consistente di adesioni, l’accresciuta consapevolezza delle proprie capacità e la volontà di offrire maggiore visibilità ai temi cruciali della categoria, nonché di proseguire in maniera più incisiva l’impegno a favore di tutti i traduttori che lavorano, in via esclusiva o parziale, in regime di diritto d’autore.

STRADE crede nel confronto e nella collaborazione tra realtà professionali diverse e le sue attività si svolgono a livello nazionale e internazionale. È membro del CEATL (Conseil Européen des Associations de Traducteurs Littéraires) e della Consulta del Lavoro Professionale CGIL, collabora con associazioni e movimenti del settore editoriale ed è tra i partner della
Casa delle Traduzioni di Roma.
Esso intende porsi come punto di riferimento non solo per i traduttori editoriali, ma anche per tutti i lavoratori del diritto d’autore, coinvolgendoli in percorsi e obiettivi sindacali comuni. « Leggi il seguito di questo articolo »

Hacca

20 giugno 2012 § Lascia un commento

Ascolta la puntata dedicata ad Hacca: Montag2x31

HACCA nasce nel 2006 e si sviluppa in diverse direzioni. Nella narrativa italiana e straniera concentra la sua attenzione sugli attuali e potenziali immaginari che rispondono alla complessità del nostro esistere contemporaneo. Nella collana “Novecento.0”. Il Novecento è un secolo aureo che è sconfinato nel nuovo millennio. Cose nuove accadono sempre, ma il Novecento non ha ancora esaurito la sua carica dirompente. Con la collana “Novecento.0”, diretta da Andrea Di Consoli, si intende stampare e ristampare quel che di novecentesco è ancora stampabile, e guardare con prudenza e con attenzione al nuovo, a questo problematico primo decennio della letteratura italiana. Siamo convinti che il “nuovo” sia raro, e che il romanzo “assolutamente moderno” non vada rincorso con i metodi febbrili dell’attuale sistema mediatico “usa e getta”. L’editoria di qualità deve saper aspettare. La fretta è cattiva consigliera. Essere bifronti (guardare sia al Novecento che all’oggi, come del resto abbiamo sempre fatto, scoprendo nuove voci di qualità) è l’unico modo che ci rimane per non soccombere di fronte al trauma della moltiplicazione incontrollata delle pubblicazioni. Perché se tutto è letteratura, va da sé che più nulla lo è. Nella collana di saggistica, nell’accezione di reportage narrativo, che affronta temi e urgenti istanze globali pubblicandone l’aspetto meno conosciuto della cronaca dei fatti, l’aspetto umano e critico, distillato dalle esperienze, riflessioni e ricordi dei maggiori protagonisti del giornalismo e della cultura nazionale e internazionale, impegnati da sempre al servizio dell’informazione.

La collana di narrativa italiana e straniera concentra la sua attenzione sugli attuali e potenziali immaginari che rispondono alla complessità del nostro esistere contemporaneo. Accoglie e cerca di contenere le voci esordienti e di quegli autori che partecipano al flusso di corrente letteraria, cura il romanzo di genere con spontanea predilezione per il noir e persegue la più estrema modernità negli spazi semantici spesso ancora intraducibili della narrativa cinese oggetto di censure in patria.

« Leggi il seguito di questo articolo »

Barbera

13 giugno 2012 § Lascia un commento

Ascolta la puntata dedicata a Barbera Editore Montag2x29 

Vi segnaliamo anche la Prima edizione del Premio letterario Barney indetto da Barbera Editore

Anno 2012

Bando della 1° edizione del Premio

1) La casa editrice Barbera Editore e Gianluca Barbera bandiscono la prima edizione del Premio Barney. « Leggi il seguito di questo articolo »

Barbès

31 maggio 2012 § Lascia un commento

Ascolta la puntata dedicata a Barbès Montag2x28

ImmagineIl Gruppo Editoriale Barbès nasce nell’autunno del 2007.

Il lavoro si basa su un’ équipe di lavoro ristretta e motivata, che “vive” di libri e crede molto in quello che fa. Questo permette di supplire alle ridotte dimensioni della struttura e di affrontare con ambizione e con una quantità di pubblicazioni notevole un mercato difficile come quello editoriale.

« Leggi il seguito di questo articolo »

Bao Publishing

21 maggio 2012 § Lascia un commento

Ascolta la puntata dedicata a Bao Publishingl’editore che abbaia e morde.Montag2x26

NEO.

16 aprile 2012 § Lascia un commento

Ascolta l’intervista a NEO: Montag2x24

La Neo Edizioni nasce dall’incontro di Francesco Coscioni e Angelo Biasella, incontro che c’era già stato alla nascita visto che sono coetanei e cugini di sangue.
L’incontro è tale perché dopo diverse esperienze lavorative, chi nel marketing e nella comunicazione, chi nel giornalismo e nel mondo editoriale, e diverse dimore lungo l’intero stivale, entrambi decidono di fare quello che più piace loro: vivere dei e nei libri.
La Neo si dà come vessillo da innalzare il neo, appunto, con tutte le derive che da esso possono scaturire: macchia epidermica, tumore in nuce, simbolo di fascino o di bruttezza, elemento nuovo, inatteso, fattore che altera e destabilizza.
Insomma il proposito è di fare della Neo un neo del mondo editoriale.
NEO. è dell’idea che dietro ogni opera ci sia la voglia di dire, di raccontare, e, ancora prima, la voglia di pensare. Da questo covo abbracceremo ogni vostro pensiero, lo valuteremo, ne sonderemo le possibilità, lo faremo nostro. Perché un testo è prima di tutto una possibilità, la possibilità di un incontro, di una condivisone, dunque, di una divulgazione. « Leggi il seguito di questo articolo »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: